Il Mio Mondo

Just another WordPress.com weblog

La famiglia è donna!!??

leave a comment »

Da Sei di Moda – La fatica di essere donna – I dati di uno studio Ires sono chiari: il 77% del tempo dedicato alla famiglia viene dalle donne. Che farebbero più figli, se solo potessero- La parola andrebbe espulsa dal vocabolario per indegnità. Conciliazione: suona vecchia, burocratica, inadeguata a definire la fatica, la difficoltà, ma anche la scommessa e il desiderio. Tenere insieme, conciliare appunto: lavori, affetti, bisogni, le verdure da tagliare e la nonna da portare dall’oculista, la recita scolastica alle 4 del pomeriggio e la riunione in ufficio, le pratiche da finire, il fascicolo da studiare, la lavatrice da far andare, i compiti da correggere. Con due mani e una sola testa. È la sfida, spesso solitaria, delle donne: stanche, stanchissime, stritolate dalla dittatura dell’orologio. Anche un po’ arrabbiate, almeno quelle che si rendono conto di quanto pesi ogni giorno, in ufficio e a casa, la crudeltà dei numeri che segnalano la disparità tra uomini e donne. Una sola cifra, in arrivo dall’Istat: il 77,7% del tempo che in Italia viene dedicato alla famiglia è tempo delle donne. Qualcuno si stupisce se le italiane fanno pochi figli, lavorano meno che in altri Paesi e, insieme, dichiarano poca fiducia – non poco desiderio – di poter migliorare professionalmente?

Eppure potrebbe cambiare. Eppure, una fitta trama di piccoli passi, di desideri in movimento, di relazioni di coppia non più statiche si intravede. Sfogliando Uomini e donne moderni, l’ultimo studio che l’Istituto di ricerche economiche e sociali ha dedicato a questi temi, i contorni di questa rete si fanno più chiari e si vede come in altri Paesi – in questo caso l’erba del vicino è veramente più verde – la conciliazione tra casa e lavoro sia un tema importante della politica e non un affare privato. E, punto centrale, non più esclusivamente un problema femminile che assilla la vita quotidiana e mortifica aspirazioni e competenze, ma una sfida che riguarda sia donne che uomini. Work life balance, la chiamano gli studiosi, ed è un concetto che evoca maggiore armonia nelle vite di tutti.

A proposito di desideri
Nell’indagine dell’Ires si scopre per esempio che, sul terreno degli affetti e del rapporto con i figli, si affaccia l’insoddisfazione dei padri italiani. Vogliono più tempo per una relazione che non si accontenta più del weekend, né del ruolo imbalsamato dalla tradizione mediterranea. Due dati: se il 90% degli uomini, dopo la nascita di un figlio, lavora esattamente lo stesso tempo di prima, il 45% amerebbe avere più disponibilità per gli impegni familiari. Le donne, a condizioni mutate – non solo in casa, ma soprattutto nel mercato del lavoro, e nel sistema dei servizi – farebbero volentieri più figli: il nostro 1,34% che ci fa fanalino di coda in Europa è lontano da un desiderio femminile che ci porterebbe al 2,2% di tasso di natalità. È che le donne sono stanche, ma anche sfiduciate.

continua a leggere l’articolo

Annunci

Written by ilmiomondo

maggio 19, 2008 a 2:22 pm

Pubblicato su Donne, Essere madre, figli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: