Il Mio Mondo

Just another WordPress.com weblog

Bolle di sapone

with 6 comments

images444.jpg

A proposito di bolle, una delle mie passioni (trasmessa a mia figlia) sono le bolle di sapone! Da piccola mi organizzavo con cannuccia e bicchiere e in poche ore ero capace di vuotare un flacone di shampoo e di detersivo per i piatti!, per la gioia di mia mamma…

Oggi invece Lei, mia figlia, credo abbia una decina di differenti flaconcini e accessori vari per fare le bolle: prima di tutto abbiamo le bolle delle principesse della Disney, Cenerentola (poteva mancare???), Biancaneve e Bella… poi abbiamo quelle di Winnie Pooh… ahhhh dimenticavo .. quelle delle WINX!!!!!!

Insomma l’argomento mi ha incuriosita e ho fatto un po’ di ricerche su Google ( che mondo sarebbe senza Google?? Ve lo siete mai chiesto????)

Ecco i risultati:

  • COME SI FORMANO LE BOLLE e RICETTE PER LA MISCELA….– “Ora che siamo cresciuti, ci poniamo domande come queste: “Come si formano le bolle di sapone? Per quale motivo l’acqua saponata produce schiuma, mentre quella pura no?”. Quando un rubinetto fa colare acqua in una bacinella, vedete formarsi delle bolle che scoppiano subito. Ciò è dovuto al fatto che la tensione superficiale dell’acqua normale è alta e tende a separare le molecole nel punto dove lo spessore della parete della bolla è minimo, facendola scoppiare rapidamente. La tensione superficiale dell’acqua saponata è invece molto più bassa: circa un terzo di quella pura, quindi le molecole della bolla sono meno sollecitate ed essa può durare più a lungo. Il sapone ed i detersivi abbassano la tensione superficiale dell’acqua e, come abbiamo detto, sono chiamati tensioattivi o surfattanti. Come abbiamo visto nel paragrafo sui saponi ed i detersivi, le molecole tensioattive possiedono una testa idrofila e una coda idrofoba. Quando queste molecole sono sciolte in acqua, esse tendono a raccogliersi alla superficie, con la coda verso l’esterno, formando strati continui (figura 12 B). Le lamine d’acqua saponata sono formate da tre strati, i cui due strati esterni sono formati di molecole surfattanti e lo strato interno è formato da acqua saponata (figura 12 C). Questi strati di molecole tensioattive sono molto elastici e sopportano elevate deformazioni senza rompersi, non solo, ma rallentano l’evaporazione del film d’acqua e prolungano la vita delle lamine e delle bolle” …

  • CHE COSA OCCORRE: mezza tazza di sapone liquido per lavare i piatti;  una tazza e mezza di acqua; 2 cucchiaini di zucchero a velo; un contenitore con un tappo a chiusura ermetica; una ciotola; qualche cannuccia. Nella ciotola mescolare con un cucchiaio gli ingredienti: il sapone liquido, l’acqua e lo zucchero, senza agitare troppo. Trasferire il preparato nel contenitore a chiusura ermetica, chiudere e lasciare riposare per qualche giorno. Quindi agitare piano la boccetta, aprire e soffiare le bolle di sapone con l’aiuto delle cannucce colorate! Per bolle ancora più resistenti, aggiungere tra gli ingredienti anche mezza tazza di glicerina.

  • IL SET CASALINGO – “Vi spieghiamo un modo semplice semplice per costruire un piccolo set casalingo per fare le bolle di sapone. Tutto ciò che occorre è: – un pezzo di filo di rame un po’ spesso della lunghezza di circa 35 cm – un pezzo di fil di ferro sottile un po’ più lungo di quello di rame.”…

  • IL COMPORTAMENTO DI UNA BOLLA DI SAPONE – “Per capire il comportamento di una bolla di sapone, bisogna premettere qualcosa sulle proprietà generali dei liquidi. Ogni molecola all’interno di un liquido è sottoposta ad una forza di carattere attrattivo da parte delle molecole circostanti che si trovano entro un raggio di circa 100 nm. Mentre per le molecole interne la risultante delle forze è nulla (per motivi di simmetria), per le molecole in superficie la risultante è diretta verso l’interno del liquido.” …

  • L’IRIDESCENZA DELLE BOLLE DI SAPONE – “Una bolla di sapone è costituita da una lamina sottile di una soluzione di acqua e sapone. Questa pellicola saponosa si può immaginare formata da tre strati: due esterni, costituiti prevalentemente da sapone e posti in contatto con l’aria, e uno interno costituito prevalentemente da acqua. “

  • LA BOLLA “SCOPPIA” “perche’ parte dell’acqua evapora, riducendo lo spessore della lamina fino a farlo diventare insufficiente per la sua esistenza. La vita della bolla e’ inoltre ridotta dalla forza peso che tende a far scendere il liquido verso il basso, assotigliandone quindi la parte superiore.”

e ancora…

e per finire vi segnalo il sito  di un artista delle bolle di sapone – “Ouverture des Saponettes” – “Oh ecco, inizia lo spettacolo… chi è quello col grembiule? Ma va là, dice di essere il direttore! Ma non suonano musica i suoi strumenti! E adesso cosa fa? Diventa un gatto? Guarda, da una tromba è comparsa una rosa! Ehi, qui è umido, piovono grappoli di bolle… Oh no…. mi chiama, mi rapisce, dove mi porta? Vedo tutto tondo….  sono finito in una bolla di saponeeee…”

About these ads

Written by ilmiomondo

agosto 9, 2007 a 7:44 am

6 Risposte

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Grazie per gli ingredienti :) spero di far divertire un sacco di piccoli dell’Isola, i quali penso…non abbiano mai visto le bolle di sapone, unico problema…laggiu…è reperire acqua e sapone per piatti, zucchero a velo…e tutto l’occorrente, vedrò di infilarli in valigia alla partenza dall’Italia, e speriamo non me li blocchino come “sostanza sospette” al check in :)
    ciao

    Andrea

    luglio 12, 2012 at 2:08 pm

  2. Salve, vorrei sapere la scadenza del liquido delle bolle di sapone in confezione quanto dura,quanto posso tenere le confezioni se dopo mesi di non apertura fara ancora delle belle bolle? Grazie attendo risposta,Gabriela

    Gabriela

    febbraio 8, 2013 at 7:02 am

  3. Sapete quant’è divertente soffiare le bolle di sapone sulla figa di mia mamma? Tanto se arriva mio papà, lei si tira giù la gonna e fingiamo di giocare :D

    Luluseitu

    marzo 31, 2013 at 3:39 pm

  4. Ricetta interessante solo che non ho capito a che serve il filo di rame e il filo di ferro.

    giuseppe

    maggio 8, 2013 at 7:19 am

  5. Io preferisco acquistato qui
    È un ottimo prodotto a prezzo concorrenziale e ottima resa

    Lola

    maggio 12, 2013 at 9:08 pm

  6. http://www.untuffoneldivertimento.it
    Preferisco acquistarlo qui
    Prodotto validissimo

    Lola

    maggio 12, 2013 at 9:10 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: